Turno di notte

La notte porta consiglio ? Kruaxi a ruota libera.

Ovvero, tutto quello che avreste sempre voluto sapere sulla Bomba, e non avete mai osato chiedere. Questo ottimo libro tratta delle armi atomiche, ed in particolare dei problemi legati ad una detonazione accidentale di un ordigno nucleare, oppure ad una detonazione non autorizzata, e delle procedure messe in atto dagli Stati Uniti nel corso dei decenni per fronteggiarli.
A partire dall'esperimento Trinity sino ai giorni nostri, il lettore viene condotto passo passo in un mondo governato da logiche perverse, eppure razionali: un mondo dove la corsa alle armi atomiche rinforza il deterrente nucleare, e nel contempo induce la parte che rimane indietro a cercare l'attacco preventivo, il "first strike", nella speranza di decapitare la catena di comando avversaria e ridurne il contrattacco. Un mondo dove sin dal 1945 si è combattuta una feroce guerra burocratica fra civili e militari per determinare chi ed in quali circostanza dovesse avere l'autorità di ordinare un attacco atomico, tattico o strategico. Un mondo dove la dottrina del Mutually Assured Destruction richiede che le bombe siano perfettamente funzionanti una volta lanciate, e dove ogni dispositivo di sicurezza contro l'esplosione accidentale o non autorizzata e' visto con sospetto, come un orpello che potrebbe rendere inefficace l'ordigno proprio al momento del bisogno.
Gli episodi descritti nel libro sono innumerevoli e, sinceramente, agghiaccianti. Scopriremo, tra l'altro, che

- il SIOP, il piano di attacco atomico, prevedeva che la sola Mosca fosse colpita da piu' di cento ordigni termonucleari
- di fatto, non vi era alcun dispositivo elettronico o meccanico che potesse impedire al comandante di un B52 del SAC di sganciare le bombe di propria iniziativa, anche in assenza di ordini di attacco
- alla fine degli anni '70, il codice di lancio richiesto per i missili Minuteman era 0000000000; esso era valido per tutti i siti di lancio e per tutti i missili, e la cosa, da un certo punto di vista, aveva perfettamente senso.
- per entrare di nascosto in un silo del missile Titan II era sufficiente una carta di credito, come visto innumerevoli volte in tv ed al cinema
- negli anni '50 il solo Esercito degli Stati Uniti avanzo' la richiesta di essere dotato di centomila testate nucleari.
- in sessanta anni, nel corso di incidenti di vario genere, le bombe atomiche americane sono state fatte cadere da carrelli elevatori, sganciate per errore, precipitate insieme all'aereo che le trasportava, coinvolte in esplosioni ed incendi durati anche giorni, tutto questo centinaia di volte.

Il libro, avvincente come il miglior thriller, e' scritto su due livelli: da un lato vi e' il resoconto storico dell'evoluzione della gestione degli armamenti atomici e della battaglia per la sicuirezza intrapresa da alcuni funzionari nel corso degli anni, dall'altro troviamo la cronaca di un singolo incidente, avvenuto nel 1980, che coinvolse un missile Titan II. Si tratto' probabilmente della circostanza in cui si ando' piu' vicini all'esplosione accidentale di una bomba atomica (da 9 megatoni) su suolo americano.
Un volume scritto con un inglese scorrevole e privo di particolari tecnicismi, con una appendice bibliografica sterminata, che interesserà chi ha un ricordo diretto degli anni della guerra fredda, ma che andrebbe anche letto dai più giovani, affinchè acquistino coscienza dei pericoli della guerra atomica e di quante volte, nel corso degli anni, essa sia stata evitata per una combinazione di "bravura, fortuna ed intervento divino, con una forte preponderanza di quest'ultimo", per dirla con le parole di un generale del SAC.

Visualizzazioni: 78

Commento da Kruaxi su 14 Gennaio 2014 a 0:42

Senza dubbio uno di quei testi che vorrei avere...

Commento da Giulio su 14 Gennaio 2014 a 23:04

D'accordo, bisognerebbe averlo.

Kiev comunque, almeno con me, può star tranquilla.

Commento da paolo137 su 15 Gennaio 2014 a 14:07

La versione elettronica costa 14 euro sull'amazzone.  Ho anche scoperto che i libri kindle si possono prestare (una volta sola): per 15 gg il libro sparisce da vs. dispositivo ed e' a disposizione di qualcuno di cui avete indicato una emal.

Purtroppo questo io l'ho gia' prestato ad un amico, ma se vi mettete d'accordo tra voi due...

(occhio, pero': secondo me, in inglese, in 15 gg e' un po' un tour de force)

Commento

Devi essere membro di Turno di notte per aggiungere commenti!

Partecipa a Turno di notte

Info su

© 2017   Creato da Kruaxi.   Tecnologia

Segnala un problema  |  Termini del servizio